Sabato 01 Settembre 2012

Penne, diari e zaini costano di più
Calcolati 82 euro per famiglia

Il nuovo anno scolastico è alle porte, e le famiglie che si apprestano all'acquisto dell'occorrente per i propri figli, dovranno aggiungere qualche euro in più rispetto al previsto. Secondo una ricerca della Camera di Commercio di Monza e Brianza, infatti, quest'anno le famiglie spenderanno in media 82 euro per penne e quaderni, con un aumento per la nostra città del 2,8% dei costi sostenuti lo scorso anno.

I dati sono ricavati confrontando in un «paniere scuola» il prezzo di alcuni articoli base in alcune città lombarde. In particolar modo, nella nostra città aumenta il costo di penne (6 penne per 3 euro invece dei 2,50 dello scorso anno), diari (da 14,50 a 15 euro) e zaini (da 46,3 a 49 euro). Per sfuggire ai rincari, in molti ricorrono alle offerte a volantino dei supermercati della grande distribuzione.

Dai siti della grande distribuzione si possono anche scaricare i volantini delle offerte scolastiche, confrontando prezzo per prezzo l'offerta migliore. Il tutto dipende sempre comunque dalla marca: le più note hanno sempre un prezzo più alto.

Per i diari i ragazzi hanno l'imbarazzo della scelta: dalla intramontabile Smemoranda, alla Comix per i più grandi, ai diari dei supereroi (da Batman, Spiderman, Thor, Captain America) e dei calciatori Panini, i sette nani, la Pucca e Tokidori: dagli 11 ai 17 euro. Tra le novità, per le superiori, l'agenda «Be you 2013»: la copertina, con la scritta «Play your r-evolution: inizia la tua evoluzione, lascia una traccia», è un invito a riempire le pagine non solo di compiti e doveri, ma anche di pensieri e ricordi, complici gli adesivi in regalo.

Leggi di più su L'Eco di sabato 1° settembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata