Lunedì 24 Settembre 2012

Lite sul bus, «sposta la borsa»
Bottigliata in testa, schiaffi e pugni

La lite per un posto sul pullman è degenerata in rissa e due extracomunitari sono stati l'uno arrestato e l'altra denunciata dagli agenti di una Volante. Entrambi sono poi finiti all'ospedale per le ferite riportate durante l'alterco.

E' successo sul bus che da Brembilla porta a Bergamo. Un senegalese di 32 anni è salito sul mezzo pubblico e ha chiesto a una passeggera - una nigeriana di 26 anni residente nell'hinterland di Bergamo - di spostare la sua borsa che occupava un sedile.

La donna ha risposto seccamente di non volerla spostare. Il senegalese a questo punto ha preso la borsa, ma la donna ha reagito prendendo appunto dalla stessa borsa una bottiglia rompendola in testa all'uomo procurandogli la rottura del labbro.

La lite è continuata fino a Bergamo. In stazione sono scesi entrambi, ma l'uomo non si è dato per vinto e ha preso a schiaffi e pugni la donna. Alcune persone hanno assistito al violento alterco e hanno chiamato il 113. I due sono stati portati in Questura. Il senegalese è stato arrestato per rapina, la donna denunciata per lesioni aggravate. Sei giorni di prognosi per l'uomo, sette per la nigeriana.

e.roncalli

© riproduzione riservata