Mercoledì 10 Ottobre 2012

Travolto dalla sua auto accesa
Muore imprenditore di Carobbio

Era salito al suo capanno per una battuta di caccia, sua grande passione, ma la mattinata è finita in tragedia. Maurizio Facchinetti, imprenditore di 60 anni, residente a Carobbio degli Angeli, è stato travolto mortalmente dalla sua jeep accesa, un Land Rover nero.

L'uomo stava scaricando dal baule alcune gabbie nei pressi del capanno in via Scaruga, sopra l'abitato di Carobbio: l'auto era in pendenza ed è scivolata verso il basso. Nel momento in cui la macchina ha iniziato a muoversi, Facchinetti si trovava vicino a un fianco dell'auto e avrebbe cercato così di entrare nell'abitacolo per bloccarla, ma la jeep è finita contro un muretto a secco e si è ribaltata lateralmente travolgendo l'uomo.

Sul posto i carabinieri e i soccorsi chiamati da un amico del 60enne che si trovava nella zona per partecipare alla battuta di caccia: l'imprenditore è però morto sul colpo, sotto il peso della jeep.

Facchinetti viveva a Carobbio in via del Molino, lascia la moglie e tre figlie. Molto conosciuto in paese, si occupava della Frigor Trasporti Orobico, un'azienda di trasporti di generi alimentari che gestiva da 35 anni e con 50 lavoratori. La salma dell'imprenditore è stata composta al cimitero di Carobbio, per fare poi rientro nel pomeriggio nell'abitazione di via del Molino.

I funerali saranno celebrati venerdì 12 ottobre alle 15 nella parrocchiale di Santo Stefano, frazione di Carobbio di cui l'imprenditore era nativo.


fa.tinaglia

© riproduzione riservata