Mercoledì 10 Ottobre 2012

Negozi vicinato: Imu più bassa
Passa dal 10,6 al 7,6 per mille

Una buona notizia per i negozi di vicinato dalla Giunta comunale di mercoledì 10 ottobre: l'Amministrazione ha deciso di abbassare l'Imu per questa categoria che passa così dal 10,6 al 7,6 per mille. Per il Comune è un mancato introito di circa un milione di euro, ma evidentemente è una spinta per non far morire il piccolo commercio.

L'assessore al Bilancio, Enrico Facoetti, e l'assessore alle Attività produttive, Enrica Foppa Pedretti, hanno commentato: «L'Amministrazione comunale ha mantenuto così l'impegno di tutelare i piccoli negozi di quartiere che svolgono anche un'importante funzione di presidio e di servizio sociale».

Soddisfazione è stata espressa pure dalle associazioni di categoria, Ascom, Confesercenti e Confartigianato, che hanno sottolineato come il provvedimento eviti, in un momento di grave crisi economica, la desertificazione commerciale.

L'Imu più bassa sarà applicata ai negozi di vicinato con la superficie espositiva non superiore a 250 metri quadrati e alle attività artigianali e ai bar con superficie non superiore a 100 metri quadrati.

Quanto all'Imu per gli immobili locati a canone concordato, resterà fissato al 6 per millle e sono state mantenute anche le agevolazioni per le categorie disagiate che avranno tempo fino a dicembre per domandare il trattamento di favore.


m.sanfilippo

© riproduzione riservata