Sabato 13 Ottobre 2012

Arcene, rapina alla farmacia
Poche decine di euro il bottino

Il bandito è entrato nella farmacia con il volto coperto, poi ha sfoderato un taglierino e lo ha puntato contro la farmacista per farsi consegnare i soldi.
La rapina è stata messa a segno venerdì sera ad Arcene, nella farmacia «Grignani» che si trova nella Corte Masciadri in piazza Civiltà contadina.

Tutto è successo in una manciata di secondi, poco dopo le 19, orario in cui non c'erano clienti nella rivendita e la farmacista si stava preparando alla chiusura serale. In azione un bandito solitario.

Secondo una prima ricostruzione, il rapinatore è entrato nella farmacia con il volto coperto da una sciarpa e si è avvicinato al bancone sfoderando un taglierino: con toni pacati e senza dare segni di nervosismo, ha puntato la lama verso la farmacista e le ha intimato di consegnargli tutti i soldi che aveva. Dalle poche parole proferite durante l'assalto, sembra che il malvivente fosse di origini italiane.

La farmacista di fronte alla minaccia del taglierino non ha potuto far altro che dare al malvivente i contanti che aveva nel cassetto, una cifra che ieri non è stata quantificata con precisione ma che non sembra ingente: il bottino, infatti, sarebbe di poche decine di euro.

Leggi di più su L'Eco in edicola sabato 13 ottobre

a.ceresoli

© riproduzione riservata