Lunedì 29 Ottobre 2012

Venezia e Trento sul podio
Male Messina e Reggio Calabria

Sono Venezia, Trento e Verbania le città italiane con la migliore qualità ambientale, mentre la maglia nera va a Messina, Reggio Calabria e Vibo Valentia. A dare le pagelle a grandi, medie e piccole città è Ecosistema Urbano, il rapporto di Legambiente, Ambiente Italia e Sole 24 Ore sulle eco-performance dei 104 capoluoghi di provincia.

Presentato stamani a Venezia, il rapporto vede Venezia riconfermarsi al primo posto. Migliora la depurazione dei reflui che è al 90%; stabili i consumi elettrici; cresce, seppur di poco, la raccolta differenziata (35,4%). Bene inoltre il trasporto pubblico con una media 571 viaggi viaggi all'anno per abitante. Dietro la città lagunare si piazzano Bologna e Genova, seguite da Padova e Firenze.

Tra le città medie conquista il podio Trento, dove scendono a 42,5 microgrammi al metro cubo le medie relative al biossido di azoto rispetto ai 49,5 mcrogr/mc della passata edizione. Bene la raccolta differenziata, al 64,3%, mentre sono 182 viaggi per abitante all'anno. Alle spalle di Trento si trovano Bolzano, La Spezia, Parma e Perugia.

Per i piccoli centri urbani il primo posto va a Verbania, con una raccolta differenziata al 72,1% e 23,69 metri equivalenti ogni 100 abitanti di superficie urbana complessivamente destinata alle bici. Al secondo posto c'è Belluno, seguita da Pordenone, Mantova e Aosta.

a.ceresoli

© riproduzione riservata