Martedì 30 Ottobre 2012

«Ammassati come animali e al buio»
Viaggio da incubo per i pendolari

Ammassati come animali sulle carrozze, un viaggio al buio. È l'ultima odissea dei pendolari bergamaschi che nella giornata di martedì hanno dovuto fare i conti, sia al mattino che al pomeriggio, con una serie di guasti a scambi e agli impianti.

«Volevo fare presente l'ennesimo disguido di cui noi pendolari bergamaschi oggi siamo stati vittime. Stamane ritardi di oltre un'ora (colpa di uno scambio rotto, ndr). Stasera l'incredibile. Treni da Lambrate a Bergamo soppressi per "un guasto elettrico".

Soluzioni non ci sono state fornite se non un "di qui non si passa e non sperate di passarci". Alcuni di noi sono stati costretti a recarsi a Garibaldi per prendere le linee S (che non passano da Lambrate) per raggiungere Treviglio e quindi Bergamo.

Altri di noi, come il sottoscritto, hanno preso quello in direzione Brescia che arrivava con 50' di ritardo, che sempre fa tappa a Treviglio. La foto rappresenta la situazione. Gente ammassata come animali, gente che vicino ai binari si spingeva per riuscire a prendere l'ultimo posto disponibile sulla porta del treno, gente che purtroppo e rimasta giù e non sa a che ora tornerà a casa.

Faccio presente che da Lambrate a Pioltello abbiamo fatto il viaggio al buio, in carrozze che hanno visto il comfort passare oltre. Penso che il mio pensiero sia condiviso da molti..

Tanta gente che è stufa: inutile pubblicizzare il Lombardiaexpress come il futuro (biglietto 12€) quando non c'è neanche il minimo per un viaggio decente della gente che lavora, che si costruisce il suo futuro».
Filippo

r.clemente

© riproduzione riservata