Giovedì 01 Novembre 2012

Di Pietro su Report: killerati dal sistema
Le case e le quote ereditate a Bergamo

«L'Italia dei Valori è finita domenica a Report», «gli elettori ci aiutino o a maggio andiamo a casa, killerati dal sistema che non ci vuole lo più». È quanto afferma in una intervista al Fatto quotidiano, il leader dell'Idv, Antonio Di Pietro.

«Mediaticamente siamo morti - spiega Di Pietro - Siamo vittime di un killeraggio, di un sistema politico e finanziario che non ha più bisogno di noi».

«Combattiamo - prosegue - ma sarà dura. Porte sbarrate a sinistra, porte sbarrate ovunque, siamo isolati». Se va male, aggiunge comunque, «faremo opposizione fuori dal Palazzo. Tiferemo Beppe Grillo».

Sulle proprietà che possiede, Di Pietro precisa: «Entrambi i miei figli hanno una casa a Milano comprata su progetto da una cooperativa, per risparmiare, e una quota di eredità materna a Bergamo. Tutto qua».

Sulla moglie aggiunge:  «Lei è ricca di famiglia, non ha beneficiato dei miei guadagni, anzi. Ha uno studio fortissimo, è indipendente, non è la moglie di Antonio Di Pietro».

«A Montenero - prosegue - ho appezzamenti per gli ulivi, il grano e le baracche per il trattore e addirittura la stalla. Sarebbero queste le mie ricchezze?».

e.roncalli

© riproduzione riservata