Martedì 27 Novembre 2012

In banca armati di pistola
Carobbio, rapina da 15 mila euro

Sono entrati in banca armati di pistola e, dopo aver minacciato impiegati e clienti, si sono fatti aprire la cassaforte, impossessandosi di un bottino di circa 15 mila euro. È successo venerdì alla filiale della Intesa San Paolo di Carobbio degli Angeli. Il fatto è successo pochi minuti prima della chiusura della filiale di via Papa Giovanni XXIII. Per quanto è stato possibile sapere, due banditi sarebbero riusciti a entrare in banca passando dalla bussola come se fossero normali clienti, introducendo anche una pistola, senza però far scattare il metal detector e facendosi beffa persino del sistema di controllo delle impronte digitali.

Una volta all'interno si sarebbero coperti il volto. Uno dei due avrebbe estratto la pistola e minacciato i dipendenti della filiale. Al momento del colpo, all'interno della banca c'erano anche due clienti. Mentre uno dei banditi teneva in ostaggio i presenti, l'altro costringeva uno degli impiegati ad aprire la cassaforte. Nel giro di pochi minuti, i malviventi si sono impossessati di un bottino pari a circa 15 mila euro, poi si sono dati alla fuga. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Bergamo e del reparto operativo, che hanno avviato indagini sul caso. In particolare sono stati acquisiti i filmati delle telecamere a circuito chiuso della banca, che hanno ripreso ogni fase del colpo, nonché l'ingresso dei malviventi all'interno della filiale. Grazie a questi fotogrammi i militari dell'Arma sperano di riuscire a dare un nome agli autori della rapina.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata