Venerdì 30 Novembre 2012

Furto notturno all'Avis di Calcio
Rubate le medaglie dei donatori

L'Avis di Calcio è stata visitata dai ladri nella notte tra venerdì 23 e sabato 24 novembre. I malviventi hanno rubato circa 30 medaglie d'oro, d'argento e di bronzo storiche dei donatori, un computer portatile, un cellulare e salumi e vino destinati al pranzo sociale.

I delinquenti si sono introdotti nella sede Aido attraverso le finestre della stessa, successivamente hanno divelto la porta che conduce alla sede dell'Avis, introducendosi nella sede, l'ex municipio. Dopo aver rovistato in tutti gli armadi e gettato a terra numerosi oggetti, i malfattori hanno razziato quello che abbiamo elencato in precedenza.

A parte il danno strettamente economico (circa 2 mila euro), il presidente dell'Avis di Calcio, Fulvio Zanchetti, vuole mettere in risalto il danno morale: «I ladri si sono impossessati delle medaglie, ricordo dei donatori emeriti e defunti, che custodivamo orgogliosamente presso la sede a testimonianza dell'impegno dei nostri predecessori e donatori. Oltre a ciò, il furto del computer rappresenta per noi un altro grave smacco , in quanto vi custodivamo i dati relativi alle iniziative finora realizzate».

«Non abbiamo parole per commentare il gesto criminale: rubare già di per sé è un gesto dai connotati fortemente negativi, ma compiere tale atto ai danni di un'associazione di volontariato è veramente di una meschinità incredibile. Certamente potremo provvedere, pur con alcune difficoltà, all'acquisto di un nuovo pc portatile, ma non potremo più recuperare le medaglie ormai rubate.... Siamo davvero dispiaciuti. Numerosi cittadini e rappresentanti di associazioni ci hanno già manifestato la loro solidarietà e vicinanza».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata