Lunedì 17 Dicembre 2012

Trasferiti 55 pazienti, martedì 65
Pronto soccorso attivo da giovedì

Durante il terzo giorno di trasferimento sono stati spostati da Largo Barozzi al Papa Giovanni XXIII 55 pazienti delle unità di Chirurgia 1, 3 e Toracica, Urologia, Gastroenterologia 1 e 2 e Pneumologia, che hanno occupato la Torre 4 della nuova struttura.

Tra loro, anche quattro pazienti che sono stati ricoverati ai Riuniti nella serata di domenica; tre gli stranieri e 14 le donne. Il più anziano, un uomo di 88 anni, è stato ricoverato in Chirurgia 1, così come la più giovane, una donna di 29 anni.

Nella giornata di martedì 18 verranno trasferiti circa 65 pazienti dei reparti di Chirurgia pediatrica, Epatologia e trapianti pediatrici, Pediatria, Neuropsichiatria infantile, Dermatologia, Chirurgia 2 senologica, Medicina e Terapia intensiva pediatrica.

Nonostante i timori legati al traffico del giorno feriale, il primo convoglio è arrivato al nuovo ospedale alle 8,35 e il ritmo è stato costante fino alle 12. La giornata è trascorsa tranquilla con l'avvio di nuovi servizi: alcuni sportelli del Cup centrale per la registrazione dei ricoveri, il day hospital oncoematologico, la dialisi e le tecnologie che rispondono in tempo reale alle richieste dai reparti già attivi: alle 12 erano già state eseguite quattro risonanze magnetiche in urgenza.

Ad aiutare i pazienti presentatisi per eseguire visite e chemioterapie i volontari dell'AOB, l'associazione oncologica bergamasca, presenti dalle 7 della mattinata in Hospital street. Il Pronto Soccorso in Largo Barozzi chiuderà giovedì. Fino ad allora chi avesse bisogno di assistenza deve rivolgersi agli Ospedali Riuniti.

L'attenzione dei bergamaschi al trasferimento resta alta. Sul portale di «Ragazzi on the road» quasi 4 mila persone hanno assistito in diretta al primo giorno di trasferimento. Oltre 3.700 persone, sabato 15 dicembre, si sono collegate al sito www.ragazziontheroad.it, grazie anche al collegamento pubblicato sul sito de L'Eco di Bergamo, per seguire la diretta web e le riprese del primo giorno di trasferimento dei Riuniti al nuovo Ospedale Papa Giovanni XXIII.

Hospital Street: il volontario più giovane ha 15 anni
Tra i 70 volontari impegnati a fornire indicazioni logistiche e facilitare l'orientamento del pubblico lungo l'Hospital Street per l'associazione Socio-Educativa «Ragazzi On The Road» c'è anche Andrea Mazzoleni, 15 anni, di Bergamo, affiancato da altri compagni di scuola del Liceo Scientifico Mascheroni di Bergamo. È il più giovane volontario che, in queste prime fasi, sta fornendo un prezioso supporto soprattutto ai parenti dei degenti insieme all'Associazione nazionale Alpini, Croce Rossa, Avo ed Eos. Con loro anche Fra Mauro, soprannominato «Fra Road», uno dei frati cappellani dell'Ospedale.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata