Domenica 30 Dicembre 2012

Le foto sulle luminarie di Bergamo
Ecco le quattro immagini più belle

Le tre foto più belle sulle luminarie di Bergamo e provincia inviate al nostro sito internet sono state scelte domenica dall'Associazione Bergamo Vive e dal Centro missionario diocesano. Che ne hanno indicata una quarta per la sua originalità.

La foto più bella è stata giudicata «La stella più bella» perché si è voluto sottolineare il senso storico della solidarietà rappresentato dalla tradizionale capannina, seconda «Le luminarie della solidarietà» perché esemplifica in modo diretto il senso del progetto, terza «Pioggia di luce» perché regala un bello scorcio della nostra città, mentre la foto «Atmosfera natalizia» in cui si vedono le luci attraverso lo specchio retrovisore dell'auto è piaciuta per la sua originalità.

Anche quest'anno, per il sesto Natale consecutivo, la solidarietà ha accendere le luminarie di Bergamo e provincia. A sostegno delle missioni della diocesi di Bergamo nel mondo, le luminarie create inizialmente dall'associazione commercianti «Bergamo vive» insieme al progettista e architetto Piero Castiglioni nel 2006, hanno tracciato una rete della solidarietà che, dalle installazioni artistico luminose degli esordi, in Sant'Alessandro in Colonna, Largo Rezzara, Largo Medaglie d'Oro, Piazza Dante e Piazzetta Santo Spirito, è andata via via ampliandosi nelle vie del centro, in molti comuni della provincia e oggi con «Luci solidali» anche all'aeroporto di Orio.

Le luminarie sono protagoniste anche sul web grazie a un'iniziativa che unisce il Centro missionario, l'Associazione Bergamo vive e il nostro sito www.ecodibergamo.it . Tra tutte le foto pubblicate on line, il Comitato direttivo di Bergamo Vive ne ha scelte tre che saranno pubblicate come augurio di Buon anno sul sito del Centro missionario diocesano e sul sito www.lucisolidali.it .

«Sono molto soddisfatto di questa vera e propria rete luminosa della solidarietà - ha sottolineato Alessandro Riva, amministratore delegato di Bergamo Centro ma qui in veste solo di puro progettista illuminotecnico - una rete che ormai non ha più confini. Quest'anno le luci sono arrivate anche all'aereoporto di Orio al Serio, come è possibile vedere sul sito www.lucisolidali.it , dove l'esterno è allestito con gli alberi luminosi eco-solidali Konica-Minolta, la facciata principale è illuminata da sfere della solidarietà che passano attraverso i vetri, le torri faro diventano grandi alberi e in galleria sfere solidali di grandi dimensioni si alternano a sfere di piccole dimensioni che conducono all'area imbarchi; anche alla zona arrivi si viene accolti dalle stesse sfere della solidarietà protagoniste in città e provincia».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata