Regione, la squadra dei grillini
In nove e selezionati su internet

Tra reale e virtuale, code e fischi, entra nel vivo anche la campagna elettorale del Movimento 5 Stelle Bergamo. Obiettivo dichiarato: portare i cittadini nel palazzo del Pirellone. Tramite la piazza web sono stati selezionati i nove candidati della squadra grillina.

Regione, la squadra dei grillini In nove e selezionati su internet

Tra reale e virtuale, code e fischi, entra nel vivo anche la campagna elettorale del Movimento 5 Stelle Bergamo. Obiettivo dichiarato: portare i cittadini nel palazzo del Pirellone. Tramite la piazza web sono stati selezionati i nove candidati della squadra grillina: Dario Violi (capolista), Marina Noris (la più cliccata), Andrea Pellicioli, Michela Belotti, Paolo Locatelli, Marta Cicolari, Roberto Fiorendi, Nicole Valenzano e Agostino Quarenghi. Tutti neofiti della politica in senso stretto, qualche movimentista, per lo più under 40.

Le «Regionalie» - dopo le Parlamentarie (dove Roberto Tamagna si è classificato quinto, su 34 partecipanti del collegio Lombardia 2, con 187 voti, mentre Mirco Sangalli si è piazzato al tredicesimo posto con 82 preferenze) - si sono svolte ancora online, suscitando sempre qualche mugugno per la partecipazione ristretta ai soli iscritti al sito entro un determinato termine.

Tra i 130 e i 150 i votanti bergamaschi (circa 2 mila in Lombardia), che hanno scelto i candidati, autopresentatisi tramite video. Pochi minuti fai da te per snocciolare curriculum e programma. Ma c'è anche chi ha contestato questo metodo, leggasi Agostino Quarenghi, che ha «oscurato» le proprie immagini, spiegando così il disaccordo: «Senza polemica, ho espresso i miei dubbi sulle candidature online a scapito delle scelte autonome del gruppo. Così, sul mio profilo, non ho pubblicato né curriculum né video».

Mentre i sondaggi danno sempre in crescita il Movimento (è data come quarta forza con il 13,8%), il successo riscosso dai grillini si nota anche sul campo. Non senza alti e bassi. Nonostante l'abbondante gruzzoletto di sottoscrizioni messo da parte, la raccolta firme continuerà a tappeto sabato e domenica a Bergamo, Romano e Dalmine.

Leggi di più su L'Eco di sabato 5 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA