Sabato 12 Gennaio 2013

Sbagliata la pendenza delle docce
Le stanze dell'ospedale si allagano

Chi lavora nel nuovo ospedale Papa Giovanni, tra medici, infermieri, assistenti, è indignato: passino le piccole magagne, a cui si sta ponendo rimedio, ma nessuno riesce a capacitarsi di come sia stato possibile sbagliare anche l'inclinazione delle docce nei bagni delle stanze di degenza.

«Qualunque muratore alle prime armi sarebbe capace di fare meglio, e invece questa impresa barese, o chi ha lavorato per lei, che ha fatto una marea di errori nella costruzione, è riuscita a sbagliare pure una cosa simile». «Ora chi ripaga queste spese in più? Si sa che la Dec non ha soldi, è in concordato preventivo. È indecente: se avessero fatto una cosa del genere a casa mia li avrei denunciati». Sono i commenti che si sentono sussurrare a mezza bocca se si tira fuori la questione «docce».

Ebbene, a quanto sarebbe stato accertato in tutti i bagni delle stanze di degenza di un reparto, ma probabilmente anche in più di uno, sarebbe stata completamente sbagliata la pendenza dei pavimenti. L'effetto più eclatante è che se il paziente si alza dal letto e decide di fare la doccia (tutte le stanze hanno la doccia e il bagno privato), la camera si allaga perché l'acqua non defluisce, anzi ristagna. Così, da quando è aperto il nuovo ospedale, l'unica soluzione per l'igiene personale dei degenti in quel reparto, anche se autosufficienti, è quella delle spugnature, pratica che di solito viene utilizzata dagli infermieri per l'igiene di chi non può muoversi o non è autosufficiente.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo in edicola

e.roncalli

© riproduzione riservata