Sabato 12 Gennaio 2013

L'incontro detenuti-famiglie
«Per noi una gioia enorme»

«Una gioia enorme»: bastano le parole di uno dei detenuti per descrivere lo stato d'animo di chi vive rinchiuso nel carcere di Bergamo. Molti di loro hanno potuto trascorrere una giornata di festa con i propri familiari, la prima del 2013.

Per un giorni gli occhi hanno brillano a questi papà e mamme che vivono lontano dai propri figli. «Io e mia figlia non aspettiamo altro che questi momenti» dice E., che ha davanti ancora molti anni di detenzione.

«Occasioni importanti in cui il carcere si apre all'esterno e concretamente si agisce perché non rimanga una realtà emarginata dal resto della società», spiega don Fausto Resmini, cappellano del carcere.

Tanti i volontari e gli educatori impegnati per regalare un pomeriggio speciale ai detenuti e alle loro famiglie «che non hanno colpa del reato commesso dal proprio congiunto. Crediamo - ha detto conclude Antonino Porcinosia importante sostenere la genitorialità di chi è in carcere».

r.clemente

© riproduzione riservata