Giovedì 24 Gennaio 2013

Boccaleone, ipotesi sottopasso
Martedì c'è il primo incontro

L'incubo e il sogno. Il primo è il passaggio a livello di via Pizzo Recastello a Boccaleone, croce di un quartiere intero: il secondo è il sottopasso che un pool di operatori privati andrà a proporre martedì a Palafrizzoni.

Massimo riserbo sull'operazione, si sa solo che è legata a doppio filo all'ambito di trasformazione della Fiera nuova, così lo indica il Pgt: quello dove si era anche ipotizzato la collocazione dell'area del Luna Park nell'ambito della vendita di Europan alla Celadina. Poi saltata e destinata ad un'appendice giudiziaria, considerato che i privati hanno già annunciato la loro intenzione di adire le vie legali.

Si tratta di un'area di 310 mila metri quadri (33 mila la superficie lorda di pavimento) compresa tra la via Lunga, l'abitato di Boccaleone, la ferrovia per Seriate e la Fiera Nuova: in pratica la porzione ad ovest del polo espositivo.  Le previsioni urbanistiche indicano un albergo, spazi per il direzionale e il terziario-commerciale (medie strutture di vendita).

Ma ancora più interessanti sono le prestazioni pubbliche attese come standard urbanistico: la nuova scuola secondaria di primo grado, un parco urbano attrezzato, nuovi parcheggi d'interscambio, piste ciclopedonali e la fermata del treno per Orio al Serio. Che ora come ora non si farà, considerato che manca proprio il progetto.

Tutto su L'Eco di bergamo del 24 gennaio

r.clemente

© riproduzione riservata