Venerdì 25 Gennaio 2013

Piccola scossa in Emilia e Toscana
Vibrazioni anche nella Bergamasca

È stata avvertita anche nella Bergamasca la scossa di terremoto registrata alle 15.47 a Firenze e alle 15.50 a Bologna, Modena e Reggio Emilia. Per ora non si regitrano danni. La scossa è stata avvertita ai piani alti delle abitazioni ed è durata pochissimi secondi.

La leggera scossa di terremoto è stata avvertita anche a Milano in particolare ai piani alti degli edifici. Ai vigili del fuoco non risultano conseguenze a persone o cose, anche se al comando sono giunte diverse telefonate da parte dei cittadini.

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.2 era stata registrata, alle 7.19, dalla Rete sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel distretto sismico del crotonese. L'evento è stato localizzato ad una profondità di 20.7 chilometri.

Un'altra scossa di terremoto di magnitudo 2.9 è stata registrata anche alle 5.27 dalla Rete sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel distretto sismico del Gran Sasso L'evento è stato localizzato ad una profondità di 10.5 chilometri. I centri più vicini all'epicentro oltre L'Aquila figurano Barete, Capitigliano e Pizzola, in provincia.

Infine una nuova scossa di terremoto di magnitudo 2.5 è stata registrata, alle 11.08 di venerdì 25 gennaio, dalla Rete sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel distretto sismico del Gran Sasso. L'evento è stato localizzato ad una profondità di 13.7 chilometri. I centri più vicini all'epicentro sono L'Aquila, Barete e Pizzoli.

Le tre scosse di terremoto di venerdì 25 gennaio sono state registrate dalla Rete sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia in Toscana nel distretto sismico di Garfagnana. La più forte, di magnitudo 4.8, si è verificata alle 14.48, seguita da una scossa di magnitudo 2.3 alle 14.53 e un'altra di magnitudo 2 alle 14.57.

L'evento è stato localizzato rispettivamente ad una profondità di 15.5, 13.4 e 6.9 chilometri. I centri più vicini all'epicentro sono: Barga, Castelnuovo di Garfagnana, Castiglione di Garfagnana, Fosciandora, Pieve Fosciana e Villa Collemandina, tutti in provincia di Lucca.

La scossa è stata avvertita dalle popolazioni anche in Emilia Romagna e in Lombardia.

Nessun danno viene segnalato per opere d'arte o monumenti a Firenze in seguito al terremoto con epicentro in Garfagnana. Tutto regolare alla Galleria degli Uffizi, si spiega dalla soprintendenza che non ha ricevuto segnalazioni da altri musei o siti di interesse artistico. Lo stesso vale per il Duomo e la sua cupola: nessun danno è segnalato.

a.ceresoli

© riproduzione riservata