S. Caterina, la madre della 24enne
«Violentata, ha perso il bimbo»

«Io non volevo rilasciare interviste per far calare il silenzio su questa traumatica vicenda. Sto però sempre di più sentendo false ricostruzioni dei fatti». Parlare la madre della 24enne che ha subito violenza sessuale a Bergamo, in Borgo santa Caterina.

S. Caterina, la madre della 24enne «Violentata, ha perso il bimbo»

«Io non volevo rilasciare interviste per far calare il silenzio su questa traumatica vicenda. Sto però sempre di più sentendo false ricostruzioni dei fatti. Mi sembra che si stia facendo passare mia figlia come una ragazza che ha ingigantito quanto accaduto o che, quasi, sia lei la responsabile delle violenze subite».

A parlare è la madre della ragazza di 24 anni di Verdellino che, nella notte fra il 3 e 4 gennaio, ha subito una violenza sessuale a Bergamo, in Borgo santa Caterina. Per questa violenza pochi giorni dopo è stato arrestato, e ora si trova agli arresti domiciliari Vilson Ramaj, 32 anni, kosovaro.

Dopo la violenza la ragazza aveva scoperto di essere incinta di poche settimane del fidanzato. Nei giorni scorsi, a causa di una emorragia, è stata ricoverata in ospedale e ha perso il bambino.

Signora come sta sua figlia?
E' sconvolta. Aveva già deciso di tenere il bambino. Non avrebbe mai abortito. L'averlo perso è stato un altro duro colpo al suo equilibrio psicologico già duramente provato dalla violenza subita. Oggi è tutto il giorno che è a letto e non si vuole alzare.

Come ha reagito dopo aver saputo che il suo aggressore era stato arrestato?
Aveva reagito abbastanza bene. Ma poi domenica scorsa, quando ha visto a Domenica Live (la trasmissione su Canale 5 condotta da Barbara d'Urso) la moglie e il fratello dell'uomo, insieme anche ai loro avvocati, dire falsità su quanto accaduto si è sentita molto male e ha pianto per ore. Lo stesso giorno, alla sera, è dovuta andare all'ospedale per l'emorragia che le ha fatto perdere il bambino. Non dico che le due cose siano collegate. Certo è che lo stress che ha patito non le ha giovato.

Che cosa ha sentito dire durante la trasmissione che l'ha così sconvolta? Gli avvocati dell'uomo hanno dichiarato che il kosovaro ha toccato solo il seno di mia figlia. E' una menzogna. L'ha presa alle spalle, le ha strappato i collant e le mutandine e l'ha toccata da tutte le parti. Ora ci tuteleremo con un avvocato.

Leggi l'intervista integrale su L'Eco di Bergamo in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA