Lunedì 04 Febbraio 2013

Valerio Bettoni dal pm
presenta una memoria difensiva

Ha presentato una memoria difensiva il consigliere Udc Valerio Bettoni, nell'incontro avuto con il pm nella giornata di lunedì 4 febbraio a Milano, in merito alla vicenda di presunti rimborsi illeciti.

A Valerio Bettoni, ex Udc e ora iscritto al gruppo Centro Popolare Lombardo, vengono contestati 4.912 euro, tra pasti (sei coperti per 240 euro all'Antico Ristorante del Moro, ad esempio), voli aerei da Bergamo a Roma e biglietti di treni. Spiccano, però, i 1.500 euro che si sarebbe fatto rimborsare per l'acquisto di «62 penne» al laboratorio gemmologico Robi. E figurano anche «3 crodino più 2 sanbitter rosso» per 23,50 euro e 110 euro di «pernottamento» al Townhouse Fontana di Trevi, il 29 marzo 2012.

Non si è svolto invece l'interrogatorio del consigliere Udc Gianmarco Quadrini che, invitato a spiegare le spese finite sotto la lente della Procura, si è riservato di presentare una memoria come il consigliere Udc Mario Scotti. A Quadrini i magistrati gli imputano 112 mila euro di soldi pubblici «bruciati» con un elenco di questo genere: 390 euro per la «Festa sulla Neve»; 320 euro per la «anguilla marinata»; 650 euro in pasticceria; 1.772 euro di «pesce» e 2.164 euro per 11 coperti, ossia quasi 200 euro a persona. Poi spese al supermarket, carta igienica e parcella per l'avvocato.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata