Martedì 05 Febbraio 2013

Bariano, Romano e Treviglio:
lavori per collegarsi a Brebemi

La costruzione delle opere connesse alla Brebemi sul territorio di Romano, Bariano e Treviglio è partita. All'inaugurazione nel Bresciano della tangenziale nord di Chiari fa da contraltare nella Bergamasca l'inizio dei lavori di tre importanti collegamenti stradali per un valore complessivo di ben 27 milioni di euro.

Quello del tratto della ex statale 11 fra Cassano d'Adda e Treviglio con il casello dell'autostrada Casirate-Treviglio ovest; quello del casello di Bariano con la provinciale 129 (via Pagazzano); e infine quello del casello di Romano di Lombardia-Fara Olivana con Camisano, paese del Cremasco.

Si tratta di tre opere connesse che hanno l'obiettivo di agevolare l'accesso alla Brebemi, evitando allo stesso tempo che il traffico di auto e mezzi pesanti da e per l'autostrada attraverso i centri abitati del territorio.

La loro costruzione (il cui completamento è previsto, da contratto, per il prossimo 16 dicembre) è stata appaltata da Bbm, il consorzio incaricato di costruire l'autostrada, a una associazione temporanea di impresa alla quale i lavori sono stati affidati ufficialmente lo scorso marzo. Alcuni problemi legati alla risoluzione di importanti interferenze (linee elettriche, metanodotti e ossigenodotti) e al ritrovamento lungo il loro tracciato di reperti archeologici, ne hanno rallentato l'inizio dei lavori vero e proprio.

Inizio che ora c'è stato, come è anche visibile passando vicino alle aree di cantiere.

Tutti i dettagli degli interventi su L'Eco di Bergamo del 5 febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata