Sabato 09 Febbraio 2013

Atb, si viaggia per 15 minuti
ma se ne pagano settantacinque

Un biglietto urbano dell'azienda di traporto pubblico locale costa 1 euro e 25 centesimi e dura 75 minuti. Ma per spostarsi in città, si utilizzano tutti i minuti acquistati con il biglietto? A meno che non ci si impantani in un momento di paralisi del traffico, è davvero difficile.

Per stabilirlo basta dare uno sguardo alle tabelle con le corse delle singole linee. Nei percorsi che si sviluppano all'interno del perimetro cittadino, la media del viaggio è di circa un quarto d'ora. Per sfruttare il biglietto fino all'ultimo minuto a disposizione si può pensare di concedersi un caffè a metà tratta o utilizzare un solo biglietto per andata e ritorno. Ma solo nel caso in cui si tratti di commissioni davvero brevi e senza dimenticarsi di tenere d'occhio l'orologio.

Prendiamo come primo esempio la linea 1, che collega Città Alta a Porta Nuova, passa dalla stazione, dall'aeroporto e prosegue a Grassobbio, Pedrengo, Seriate e Torre De Roveri. Da capolinea (Colle Aperto, 8,56) a capolinea (Torre De Roveri, 9,44) il tempo previsto dalle tabelle di marcia è di 48 minuti, ma il biglietto da acquistare per percorrere tutta la linea equivale a 90 minuti di viaggio (ticket a 3 zone).

Tornando ai tragitti in città, da Colle Aperto a Porta Nuova il tempo preventivato è di 13 minuti (partenza alle 8,56, arrivo alle 9,09), con un biglietto che ne vale 75: un surplus che si traduce in quasi mezz'ora di viaggio non utilizzato.

Leggi di più su L'Eco in edicola sabato 9 febbraio

a.ceresoli

© riproduzione riservata