Sabato 09 Febbraio 2013

Meteo, le previsioni non cambiano
Da lunedì fino a 30 cm di neve

Le previsioni meteo non sembrano cambiare. «Freddo e neve a quote basse fino a domenica al Centro Sud, lunedì nevicherà in maniera anche abbondante su parte del Nord». Lo dice in un comunicato il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera.

«I gelidi venti di Bora e Tramontana continueranno a soffiare sulle nostre regioni sino a domenica, determinando ancora condizioni tipicamente invernali», dice l'esperto.

La neve continuerà a cadere in collina su Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Sardegna, Calabria e Sicilia; a quote di bassa collina e localmente anche lungo le coste di Romagna, Marche e Abruzzo. Dove non nevicherà saranno piogge e rovesci a dominare. Per il momento meglio al Nord. Ulteriore calo termico.

Lunedì neve localmente abbondante al Nord
Una intensa perturbazione transiterà tra lunedì e martedì al Centro Nord, portando abbondanti nevicate sino in pianura su molte aree del Nord Italia dicono da 3bmeteo.com.

Primi fiocchi già da domenica notte. Le zone più interessate dalla neve: Liguria, est Piemonte, Lombardia centro occidentale, Ovest Emilia e fascia pedemontana del Triveneto. Previsti accumuli tra 10 e 30cm, con punte fin verso i 40cm su basso Piemonte ed interne liguri; neve a tratti moderata sulla costa ligure tra Genova e Savona.

Le stime per Bergamo e la pianura indicano che le precipitazioni nevose potrebbero raggiungere anche i 30 centimetri, un po' più di quanto indicato in precedenza. Si tratta del totale delle precipitazioni previste fra lunedì e martedì. Poi, martedì pomeriggio, potrebbe cadere un po' di pioggia, almeno sulla città.

Nevicherà a quote di collina in Toscana e sulle zone interne del Centro inizialmente a bassa quota. Rovesci e temporali altrove soprattutto sui settori tirrenici; la neve tenderà a portarsi sopra i 1000m sul Meridione. Temperature in aumento al Centro Sud.

Ecco cosa accadrà. «Domenica sera una nuova perturbazione si getterà sul Mediterraneo e darà vita ad un vortice di bassa pressione sul Golfo Ligure. Verranno richiamate più umidi venti meridionali che, contrastando con l'aria fredda fluita in precedenza determineranno le nevicate al Nord dice l'esperto. Il lungo periodo instabile e termicamente sotto media non si esaurirà facilmente. Gli anticicloni continueranno a rimanere lontani dal Mediterraneo per cui altre perturbazioni sono attese a fasi alterne per gran parte del mese», conclude Nucera.

r.clemente

© riproduzione riservata