Mercoledì 06 Marzo 2013

Regione, Locatelli è in corsa
per la direzione della Sanità

Sarà il coordinatore regionale del Pdl, Mario Mantovani, il vice di Roberto Maroni nella prossima Giunta regionale, mentre Raffaele Cattaneo (Pdl) dovrebbe essere il prossimo presidente del Consiglio regionale. Dunque il partito di Silvio Berlusconi ottiene la poltrona di vicegovernatore, quella della presidenza del Consiglio e 6/7 assessorati, tra cui Industria e Sanità.

Il quadro è stato delineato martedì 5 marzo, in un incontro a Villa Gernetto nel quale Silvio Berlusconi ha incontrato gli eletti lombardi del partito, tra cui i consiglieri regionali bergamaschi Angelo Capelli e Alessandro Sorte. Degli assessorati in quota Pdl, molto probabilmente uno sarà girato a Fratelli d'Italia e la principale candidata sarebbe Viviana Beccalossi, la cui delega è però ancora da stabilire, anche se c'è in corsa anche la bergamasca

A parte Mantovani e Cattaneo, infatti, sul resto dei nomi c'è ancora un velo di incertezza. Per l'assessorato alla Sanità, invece, la partita dovrebbe essere tra il coordinatore regionale del Pdl Mario Mantovani, l'ex ministro Ferruccio Fazio e Alberto Zangrillo (medico di Berlusconi), con Mario Melazzini che potrebbe essere nominato presidente della Commissione Sanità.

Su questo assessorato chiave, però, la Lega Nord ha puntato i piedi: se l'assessore sarà del Pdl, allora il direttore generale verrà nominato dal Carroccio e si parla di Cristina Cantù (direttore generale Asl Monza) o del bergamasco Walter Locatelli (direttore generale Asl Milano) in quota Lega.

Rimane aperta, poi, la pista di un bergamasco tecnico da inserire in Giunta, ma è da vedere se in quota Pdl, Lega Nord oppure se pescato dalla società civile.

Leggi di più su L'Eco di mercoledì 6 marzo

m.sanfilippo

© riproduzione riservata