Mercoledì 06 Marzo 2013

Redditi dei politici sotto controllo
PalaFrizzoni, occhio alle multe

Tre mila euro di multa per omessa presentazione e 2 mila nel caso in cui la stessa sia parziale. Più il raddoppio della sanzione in caso di recidiva. Non stiamo parlando di Guardia di Finanza o dell'Agenzia delle entrate, ma del sindaco di Bergamo che d'ora in avanti verificherà la presentazione delle dichiarazioni relative ai redditi di consiglieri e assessori, comminando le suddette sanzioni. Si tratta dell'adeguamento a una disposizione di legge risalente allo scorso ottobre 2012 che nella serata di mercoledì 6 marzo la Giunta ha fatto propria: «Oltre alle dichiarazioni riguardanti immobili, partecipazioni societarie e autovetture – ha sottolineato il primo cittadino Franco Tentorio – i consiglieri d'ora in avanti dovranno presentare anche la situazione relativa a eventuali obbligazioni, saldi di conti corrente e altre attività finanziarie. Il tutto con cadenza annuale, più due ulteriori certificazioni all'inizio del mandato e alla fine. Nel caso in cui non vi provvedevano o lo facciano parzialmente toccherà a me comminare le sanzioni».

Inoltre buone notizie per i disabili che parcheggeranno in città: da ora in avanti nessuna limitazione di tempo per i posteggi con striscia blu. In precedenza, invece, il limite di sosta era di 4 ore.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata