Domenica 14 Aprile 2013

«Tocc insèma so i coi de Bèrghem»
Alla camminata 3.300 persone

Grande successo, complice anche il clima primaverile, per la tradizionale camminata non competitiva delle Scuole cattoliche di Bergamo, organizzata da Agesc. Sono 3.300 le persone che hanno aderito alla passeggiata, molte di più dello scorso anno quando tra l'altro il tempo era stato piovoso.

Il ritrovo della manifestazione «Tocc insèma so i coi de Bèrghem» era fissato per le 8 all'Istituto delle suore Orsoline di Somasca e alle 8.30, come da tradizione, si è svolto il saluto con la benedizione del vescovo di Bergamo mons. Francesco Beschi. Presenti rappresentanti delle scuole cattoliche di Bergamo, oltre che membri del Comune come l'assessore al Verde Massimo Bandera. Tutti hanno evidenziato l'importanza della collaborazione tra scuola, famiglia e mondo sportivo e questa manifestazione ha voluto prorpio spiegare il connubio e la sua valenza.

La camminata, una vera e propria fiumana di famiglie, è iniziata alle 8,45 con la partenza dei percorsi di 6, 12 e 18 chilometri. Premiate anche le scuole più numerose: il Collegio degli Angeli di Treviglio, con 350 partecipanti, ma anche - in proporzione alla popolazione residente - l'istituto Palazzolo di Torre Boldone: i suoi aderenti hanno camminato per tutto il percorso con una pettorina un po' speciale - «La mia scuola non si tocca. Viva la scuola, I love Palazzolo» - per evidenziare l'attaccamento alla scuola che in questo periodo, nella sua realtà cittadina, sta vivendo un momento economico difficile che porterà l'istituto a non avviare per il prossimo anno la prima elementare della scuola primaria.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata