Sabato 20 Aprile 2013

Crisi, le parrocchie riflettono
Preghiere e offerte per le famiglie

Lo aveva chiesto espressamente monsignor Francesco Beschi durante la Messa crismale del Giovedì Santo. Davanti a una situazione di crisi persistente e aggravata il vescovo, oltre a invitare le comunità a gesti di sostegno e di solidarietà, aveva proposto una giornata parrocchiale di sensibilizzazione a favore delle famiglie che in questo momento vivono un particolare momento di precarietà.

«Una giornata di consapevolezza – aveva detto ai sacerdoti nell'omelia – di che cosa il Signore ci chiama a testimoniare nei confronti dei più poveri».

Su questa sollecitazione, attraverso la Caritas diocesana, domenica le parrocchie sono invitate a vivere la «Giornata di riflessione e preghiera per le famiglie in difficoltà a causa della crisi occupazionale».

Per l'occasione è stato predisposto un sussidio strutturato in quattro parti, al quale hanno collaborato la Cisl e l'Ufficio per la Pastorale sociale e del lavoro, per meglio comprendere il senso della proposta. Il sussidio, nella sua prima parte, riporta i dati raccolti dalla Cisl sui numeri della crisi dei posti di lavoro a Bergamo con il calo delle imprese, l'aumento della disoccupazione e l'impennata della cassa integrazione e della mobilità.

È dal 2009 che è nato il Fondo diocesano Famiglia e lavoro, un progetto-segno rivolto alle famiglie più fragili e in gravi difficoltà. Uno strumento che avrebbe dovuto tamponare l'emergenza di quel tempo, ma che ancora oggi è più che mai necessario davanti al grido di aiuto di tante famiglie.

Un grido che giunge quotidianamente alla Caritas, ma che non può essere ignorato dalla comunità cristiana.

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo del 20 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata