Mercoledì 24 Aprile 2013

Romano, l'assessore denunciato
«Quel licenziamento è illegittimo»

Contatti in corso a Romano tra Pdl e Lega, alleati nella giunta di centrodestra che governa Romano di Lombardia, per poter trovare una soluzione condivisa al caso dell'assessore alla Sicurezza e alla polizia locale, Marco Zanardini. Ma non c'è nessuna indicazione, al momento, su quale strada si prenderà.

Zanardini, ricordiamo, è stato denunciato e licenziato dalla ditta di Cortenuova in cui lavorava, perché vi avrebbe sottratto del materiale. Il suo difensore, l'avvocato Angelo Rinaldi, con una nota ha dichiarato l'assoluta estraneità del suo cliente ai fatti che gli vengono contestati.

«Oggi – spiega l'avvocato al telefono – sarà iscritto a ruolo presso la sezione Lavoro del Tribunale di Bergamo il ricorso, in base alla legge Fornero, in merito all'illegittimità del licenziamento del mio cliente».
Nei giorni scorsi le minoranze consiliari di Romano hanno espresso la necessità di essere garantisti e di dover aspettare tutte le verifiche necessarie prima di formulare giudizi e richieste eventuali. Semmai, hanno chiesto al sindaco Michele Lamera, bisogna essere tempestivamente informati sull'evolversi della vicenda per quanto attiene il ruolo dell'assessore.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 24 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata