Domenica 02 Giugno 2013

Riva di Solto si ferma per Davide
Sospese tutte le manifestazioni

Doveva essere un weekend di festa a Riva di Solto. Ma il concerto della banda della collina, previsto sabato sera in piazza del Porto, e lo spettacolo per i bambini, con laboratori pratici per insegnare ai più piccoli a costruire giocattoli, programmato domenica pomeriggio, sono stati sospesi. In paese l'atmosfera è disarmante. Si conoscono tutti nel piccolo borgo affacciato sul lago d'Iseo, ora colpito dalla morte improvvisa di Davide Bettoni, 32 anni, vittima nella tarda serata di venerdì di un terribile incidente stradale a Ranzanico.

Il sindaco, Norma Polini, appena ha saputo la tragica notizia, ha deciso di rinviare gli eventi. «È il minimo che potessimo fare - ha detto il primo cittadino di Riva di Solto -. La morte di Davide ci ha colpito tutti profondamente. L'amministrazione comunale ha deciso all'unanimità di sospendere gli spettacoli per rispetto. Il paese è sconvolto, siamo tutti vicini alla famiglia Bettoni in questo momento di estremo dolore».

I clienti del Caffè del Porto commentano increduli quel maledetto venerdì sera. Davide stava tornando a casa, l'aveva fatta mille volte la statale 42. Aveva una carrozzeria d'auto e moto d'epoca a Endine Gaiano e quelle curve che costeggiano il lago le conosceva a memoria. Le dinamiche dell'incidente però non sono ancora chiare. C'è un'indagine in corso, condotta dai carabinieri di Clusone e dalla magistratura di Bergamo, per risalire con certezza alle cause dello schianto. Secondo le prime ricostruzioni attorno alle 22 di venerdì l'auto di Davide, una Volkswagen Golf Gti, viaggiava in direzione nord, da Bergamo verso Lovere. Su un rettilineo nei pressi di Ranzanico il giovane avrebbe sorpassato una Ford Fiesta, con a bordo due ragazzi di 22 e 23 anni di Casnigo. All'improvviso lo scontro. I due veicoli si sono urtati. La Golf nell'impatto è sbalzata a sinistra, ha invaso la corsia opposta e si è schiantata contro un grosso albero. Per la violenza dell'incidente l'automobile si è accartocciata e il motore è schizzato a una cinquantina di metri, travolgendo una centralina del gas. L'autista della Ford Fiesta invece ha perso il controllo del mezzo, che ha distrutto una decina di metri di guardrail in cemento e ha finito la sua corsa capovolgendosi nel lago.

Fortunatamente i due giovani, B. G. di 22 anni e M. I. di 23, sono riusciti a lasciare l'auto e a raggiungere la riva. Per loro solo lievi ferite e un fortissimo choc. Davide Bettoni invece è rimasto incastrato nell'abitacolo per alcuni minuti. Immediato l'arrivo dei soccorsi. Sul posto due automezzi dei vigili del fuoco di Lovere, il nucleo del soccorso Saf (speleo, alpino, fluviale) di Bergamo, specializzato nella ricerca di dispersi nel lago, il 118 da Lovere, un'automedica da Bergamo e tre pattuglie dei carabinieri di Sovere, Clusone e Casazza. I vigili del fuoco in pochi minuti hanno liberato Davide dalle lamiere, sollevando il veicolo con un martinetto idraulico. Per quaranta minuti il medico e il personale del 118 ha tentato di rianimare il giovane, purtroppo senza successo. La salma è stata composta nella casa dei genitori già nella notte. Davide lascia nel dolore il papà Giovanni, la mamma Margherita Zenti e il fratello Gigi. I funerali saranno celebrati lunedì alle 16,30 nella chiesa parrocchiale di San Nicola a Riva di Solto, presieduti da don Luigi Nodari. Una veglia funebre si terrà questa sera alle 20, nell'abitazione della famiglia Bettoni, in via Ronchi 3.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata