Mercoledì 05 Giugno 2013

Albino, dimenticata sul pulmino
bambina resta rinchiusa per 6 ore

Una bambina di 3 anni è rimasta per 6 ore chiusa sullo scuolabus che l'avrebbe dovuta accompagnare all'asilo che frequenta, a Fiobbio di Albino. Inspiegabilmente nessuno – né l'autista né l'accompagnatore – si è infatti accorto che la bimba, salita alla fermata vicino casa, giunta davanti alla materna Beata Morosini attorno alle 10 del mattino, non è scesa con il resto dei bambini, una quindicina in tutto, forse perché si era appisolata.

Il pulmino, un Fiat Ducato da 16 posti, è stato così riportato al deposito della società – che gestisce il servizio in appalto dal Comune da trent'anni e che non ha mai avuto alcun problema –, dove è rimasto fino alle 15. Soltanto a quell'ora, infatti, le porte dello scuolabus sono state riaperte e l'autista si è trovato davanti la piccola. Nonostante le 6 ore trascorse da sola sul veicolo, la bimba sta ora bene e, dopo un giorno di vacanza e le visite mediche del caso, è ritornata regolarmente a frequentare l'asilo.

L'episodio risale infatti a martedì di settimana scorsa. Alla scuola materna nessuno si era preoccupato dell'assenza della bimba perché le maestre pensavano che fosse rimasta a casa per motivi di salute, come altre bambine quel giorno e come capita quotidianamente. «È chiaro che un episodio del genere non doveva accadere – sottolinea il sindaco Luca Carrara –. Ho chiesto delle relazioni scritte alla società che gestisce il trasporto e alla scuola perché vogliamo capire bene come sono andate le cose. Dopodiché incontreremo di nuovo i genitori, con i quali siamo in contatto dal giorno del fatto».

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 5 giugno

fa.tinaglia

© riproduzione riservata