Martedì 11 Giugno 2013

L'area degli ex Riuniti
«sarà venduta per intero»

Regione Lombardia ha confermato la propria intenzione di vendere per intero l'area occupata dagli ex ospedali Riuniti, in largo Barozzi, e non di cederla per lotti. Lo ha assicurato martedì mattina in aula l'assessore alla Sanità del Pirellone, Mario Mantovani, intervenendo sul tema. Mantovani ha anche confermato che proseguiranno i contatti con la Cassa Depositi e Prestiti per verificare se è possibile concludere l'operazione in tempi relativamente rapidi.

Martedì mattina, nel corso della seduta del Consiglio regionale, il Gruppo Ambrosoli aveva chiesto maggiori chiarimenti e garanzie in merito alle procedure di vendita dell'ex area degli Ospedali Riuniti di Bergamo. Il consigliere Roberto Bruni, primo firmatario dell'interrogazione, è intervenuto in Aula per chiedere all'assessore Mario Mantovani garanzie in merito all'impegno di Infrastrutture Lombarde S.p.a sul futuro urbanistico dell'area e notizie sull'interessamento della Cassa Depositi e Prestiti sull'acquisto dell'area. “Per ben due volte, tra il 2009 e 2012 la vendita all'asta non è andata a buon fine. Abbiamo bisogno di ulteriori garanzie, in merito anche alle procedure che dovrebbero stabilire la cessione unitaria dell'ex complesso ospedaliero e non per lotti frazionati. Ricordo che il progetto al momento sembra bloccato e resta la preoccupazione di un'intera area ancora abbandonata” – questo è quanto chiesto dal Consigliere Roberto Bruni nel corso del suo intervento.

In seguito alla risposta dell'assessore Mario Mantovani, che ha dichiarato l'impegno ad approfondire gli aspetti sollevati dal Consigliere del Gruppo Ambrosoli, ma garantendo l'intenzione di Lombardia Infrastutture nel procedere con la vendita unitaria dell'area, il consigliere Roberto Bruni ha affermato: “Sono soddisfatto della risposta dell'Assessore Mantovani, nonostante sia al momento interlocutoria. La strada indicata dall'Assessore Mantovani sembra volta al raggiungimento di un risultato positivo. Qualche dubbio rimane ancora sugli aspetti procedurali. Staremo a vedere”.

Nella vicenda è intervenuto anche il considigliere regionale del Pd, Mario Barboni, che ha chiesto pure lui «garanzie» a Mantovani sull'iter della pratica.

«Fondamentale - dice Barboni - che l'ex area degli Ospedali Riuniti sia ceduta con garanzia di realizzazione unitaria invece di essere frazionata in diversi lotti. L'assessore ci ha assicurato che Regione Lombardia seguirà il percorso di cessione dell'area. Ci auguriamo dunque che sia effettivamente possibile valorizzare l'area dove, prima del trasferimento in via Trucca, era sito il nostro ospedale, anche perché se lasciata vuota, la vecchia struttura è a rischio degrado e può generare problemi di ordine pubblico; la cessione alla Cassa Depositi e Prestiti rispetterebbe l'accordo di programma stipulato tra Regione Lombardia, Comune e Provincia di Bergamo».

a.ceresoli

© riproduzione riservata