Lunedì 11 Novembre 2013

40 anni dedicati all’arte

Maranno al «San Bartolomeo»

L’inaugurazione della mostra di Maranno al centro San Bartolomeo
(Foto by Colleoni Foto)

Bergamo ha reso onore e merito, con larga partecipazione e sincere parole di stima, ai quarant’anni di vita artistica di Marcello Annoni (in arte Maranno), che ha inaugurato una importante e significativa mostra di sue opere al Centro culturale San Bartolomeo.

Una mostra personale, nel cuore della città tanto amata e ritratta, che comprende 27 dipinti e 15 disegni, opere recenti ma anche rappresentative di un percorso artistico che dura da quattro decenni. L’occasione andava celebrata in modo solenne, non solo per rendere omaggio a un artista integro e coerente, ma per evidenziare l’intensa attività di Annoni anche nella vita sociale e culturale della città e della provincia. Merito che gli è stato riconosciuto dalle personalità intervenute e dai tanti estimatori che hanno riempito il Centro San Bartolomeo.

L’assessore provinciale Giovanni Milesi, il vicesindaco di Bergamo Gianfranco Ceci, il consigliere regionale Mario Barboni, Alessandro Guerini per la Fondazione Credito Bergamasco hanno tracciato il ritratto di Annoni «persona positiva e propositiva», che vive a stretto contatto con la sua terra, non si limita a riprenderla ma ne ricerca i valori profondi. Marcello Annoni, 66 anni, ancora tanta energia e voglia di fare, è presidente provinciale e vicepresidente nazionale dei Cavalieri d’Italia, ha incarichi nel Circolo artistico bergamasco, nell’Unione cattolica artisti, nei Maestri del Lavoro, nel Distretto Lions, nel Ducato di Piazza Pontida. Quando non ha impegni nella vita pubblica, si ritira nel suo studio di via Mattioli. Della vita artistica di Maranno, il critico Lino Lazzari ha sottolineato come le sue opere possano sembrare ripetitive ma in esse c’è sempre qualcosa di nuovo, dettato dall’emozione. Per i 40 anni di vita artistica di Maranno è stato dato alle stampe un prezioso volume di ben 550 pagine che ripercorre tutta la vita e i successi dell’artista, con i contributi di numerose personalità. La mostra rimarrà aperta sino al 24 novembre, ore 10-12 e 16-19.

Roberto Vitali

© riproduzione riservata