Venerdì 05 Giugno 2009

Cgil, Cisl e Uil di Bergamo
aderiscono al Fondo della Caritas

Cgil, Cisl e Uil di Bergamo, come già annunciato in occasione della celebrazione della festa del Primo Maggio, aderiscono al Fondo di solidarietà destinato alle famiglie colpite dalla crisi, promosso dalla Caritas diocesana.

Cgil, Cisl e Uil stanno prendendo contatto con le associazioni datoriali, con le direzioni degli enti pubblici e gli altri posti di lavoro del territorio, perché venga favorita la raccolta della sottoscrizione volontaria di 1 ora di lavoro tramite apposita delega attiva da parte delle lavoratrici e dei lavoratori, con la quale è autorizzata la trattenuta sulla prima busta paga utile e per sollecitare i datori di lavoro ad assumere analoga iniziativa di raccolta dei fondi.

Cgil Cisl Uil di Bergamo sono certe che le lavoratrici e i lavoratori bergamaschi del pubblico e del privato, seppur in un momento difficile, non mancheranno a un gesto di forte solidarietà a favore di tante famiglie, di tante persone a rischio povertà.

Già dai prossimi giorni, saranno distribuiti i moduli con le deleghe, che da subito sono disponibili nelle sedi sindacali, per autorizzare la trattenuta sulla propria retribuzione che sarà versata sul conto corrente «Famiglia Lavoro» che la Caritas diocesana ha provveduto a istituire.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata