Giovedì 11 Giugno 2009

Affissioni elettorali abusive
I Radicali contro i partiti

Udc, Idv, Pd, Pdl e Pensionati: queste le forze politiche che, secondo i Radicali di Bergamo, hanno indebitamente occupato gli spazi assegnati sulle plance elettorali all’Associazione Radicali Bergamo. Su un campione di 8 sezioni, per un totale di 32 poster affissi dai Radicali, sono 18 le affissioni abusive che hanno oscurato il diritto dei cittadini all’einaudiano «conoscere per deliberare».

Ogni manifesto attaccato fuori dagli spazi preposti dovrebbe essere multato per ogni giorno che rimane affisso. Eppure, dopo ogni campagna elettorale, i partiti si approvano un condono per le multe che ricevono.

Quest'anno la sanatoria è stata approvata per decreto dal governo Berlusconi e prevede il condono per tutte le affissioni abusive di manifesti politici commesse dal 2005. Nel denunciare questa dilagante e reiterata prassi, un’illegalità che si fa beffa dello stato di diritto e delle più basilari regole della competizione democratica, i Radicali s’impegnano a intentare cause legali contro i partiti, e se necessario contro il comune, nell’ambito della campagna nazionale «fermali con una foto», portata avanti sul portale radicale www.fainotizia.it .

Tutte le fotografie che documentano lo «scempio bergamasco», sono disponibili sul sito www.radicalibergamo.it .

m.sanfilippo

© riproduzione riservata