Venerdì 12 Giugno 2009

Lotta alla distrofia, Bergamo al vertice
per la generosità: 230 mila € nel 2008

La lotta alla distrofia muscolare non conosce crisi. Bergamo è la terza provincia in Lombardia - dopo Milano e Brescia - per fondi raccolti a favore di Telethon nel 2008: ma, se si tiene conto del numero degli abitanti, la terra orobica sale al secondo posto con i suoi 230 mila euro nel 2008. La serione orobica della Uildm è seconda in tutta Italia per fondi raccolti dietro solo a Lecco. Lo hanno confermato Uildm e Bnl, partner storico di Telethon, durante la presentazione a Bergamo del progetto «Insieme contro la distrofia muscolare», quarta tappa dopo quelle di Bari, Napoli e Latina.

Tutta l'Italia ha confermato la sua generosità: l'anno scorso - crisi o non crisi - è stato raccolto il 20% in più rispetto al 2007: la Lombardia è stata la seconda regione più generosa, dopo il Lazio. Lo hanno confermato Edvige Invernici, presidente Uildm di Bergamo, Mario Cerlati e Marcello Romano di Bnl, Alberto Fontana, presidente Uildm nazionale, e la ricercatrice Monica Nizzardo.

E a proposito di ricerca è stato ricordato che dal '90 a oggi sono stati raccolti 284 milioni di euro, il 78 per cento dei quali destinati proprio agli studi sulle malattie come la distrofia: 2.160 i progetti finanziati, 434 le malattie genetiche studiate, 1.364 i ricercatori coinvolti, con l'Italia che si pone all'avanguardia.

A Bergamo sono stati anche presentati un video e un cortometraggio che raccontano storie di diritti negati.

r.clemente

© riproduzione riservata