Venerdì 12 Giugno 2009

Retata dei carabinieri
Sei arrestati nella Bassa

Sei persone sono state arrestate nel corso di un servizio di controllo straordinario del territorio effettuato giovedì sera nella Bassa Bergamasca da parte dei Carabinieri della Compagnia di Treviglio con lo scopo di contrastare i fenomeni dell’immigrazione clandestina, dei reati predatori e dello spaccio di stupefacenti.

I carabinieri hanno proceduto al controllo dei luoghi frequentati da pregiudicati, controllato anche il rispetto delle limitazioni alla libertà personale imposti a quest’ultimi, traendone uno in arresto per evasione. I controlli hanno compreso anche delle aree segnalate per la presenza di clandestini, a Zingonia e a Romano di Lombardia.

A Romano sono stati arrestati: A. K., nato in Tunisia nel 1979, privo di permesso di soggiorno, per violazione della normativa sull'immigrazione; L. R., nato in Marocco nel 1978, pregiudicato, in esecuzione di un'ordine di carcerazione (reato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni colpose); D. A. M. F., nato in Tunisia nel 1980, privo di permesso di soggiorno, per violazione della normativa sull'immigrazione.

A Zingonia è stato arrestato: E. B. L., nato in Marocco nel 1992, privo di permesso di soggiorno, per violazione della normativa sull'immigrazione.

A Capriate è stato arrestato per evasione G. A. M., nato in Senegal nel 1977, residente a Capriate, operaio, munito del permesso di soggiorno, attualmente sottoposto al regime di arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti. È stato sorpreso e bloccato sulla pubblica via 

A Bottanuco è stato arrestato O. R., nato in Marocco nel 1982: privo del permesso di soggiorno, è stato bloccato dopo essersi dato alla fuga. Gli sono stati sequestrati droga e soldi.

Complessivamente sono stati impiegati 25 carabinieri delle stazioni di Romano, Zingonia, Capriate e del Norm, sono state controllate 47 persone (per la maggior parte straniere).

m.sanfilippo

© riproduzione riservata