Giovedì 18 Giugno 2009

Cinque studenti e tre professori del Pesenti
positivi alla tubercolosi

Casi di tubercolosi all'Istituto Pesenti di Bergamo mettono in allarme la scuola bergamasca. Lo scorso ottobre uno studente di origini extracomunitarie è risultato infetto dalla Tbc e quindi sottoposto alle cure del caso. Subito sono scattati da parte della scuola e dell'Asl i controlli necessari sugli scolari compagni di classe del ragazzo e sul corpo docenti. Tutto sotto controllo, almeno inizialmente, a maggio, dopo il nulla osta dell'Asl per il rientro del giovane a scuola, il problema è comparso nuovamente. L'Asl è quindi intervenuta per la seconda volta con ulteriori controlli, in particolar modo effettuati dopo una gita scolastica alla quale avevano partecipato lo studente straniero e la sua classe. In questo caso sono sette le persone risultate positive al virus: si tratta di quattro allievi e tre docenti.

L'Asl ha quindi proseguito con l'iter di cura e di prevenzione per evitare eventuali casi di contagio nell'istituto, mentre il preside Marco Pacati ha diffuso nei giorni scorsi una nota informativa tra gli studenti e i professori: «In merito alle allarmistiche notizie diffusesi in seguito alla riattivazione del caso di tubercolosi polmonare - ha scritto -, la scuola si è attenuta scrupolosamente a quanto indicato dall'Asl già all'inizio novembre e nuovamente all'inizio giugno».

Una scheda per saperne di più della Regione Lombardia

fa.tinaglia

© riproduzione riservata