Venerdì 24 Luglio 2009

Danni da maltempo, il governo
dichiara lo stato di emergenza

Dopo i danni ingenti causati dal maltempo della scorsa settimana, il governo ha dichiarato lo stato di emergenza per la provincia di Bergamo. La decisione è stata assunta nella seduta del Consiglio dei Ministri di venerdì 24 luglio, su proposta del ministro per l'Ambiente, Stefania Prestigiacomo. Già deliberato per la provincia di Varese, lo stato di emergenza è stato così anche ai territori delle province di Bergamo, Como e Lecco.

La decisione dell'esecutivo arriva dopo la pesante ondata di maltempo che venerdì 17 luglio si è abbattuta sulla città e su vaste zone della provincia, provocando notevoli danni. Trombe d'aria hanno scoperchiato una torneria a Berbenno e case a Zorzino e Songavazzo, mentre altre abitazioni sono state dichiarate inagibili. In Val Seriana i cumuli di grandine hanno raggiunto il mezzo metro di altezza, in Val Brembana si sono registrati smottamenti a San Giovanni Bianco, mentre chicchi di grandine grandi come palline da golf hanno messo diverse auto fuori uso.

Tra le zone più colpite c'è sicuramente l'Alto Sebino: in un bosco verso Fonteno centinaia di alberi sono stati spezzati a metà, mentre a solto Collina almeno una quindicina di abitazioni hanno avuto danni al tetto, in alcuni casi molto gravi, con la necessità di rifare del tutto le coperture.

f.morandi

© riproduzione riservata