Nomine a scuola, a Bergamo
110 nuovi insegnanti di ruolo

Nomine a scuola, a Bergamo 110 nuovi insegnanti di ruolo

Sono 110 gli insegnanti che con l'anno scolastico 2009-'10 entreranno in ruolo in provincia di Bergamo. Più della metà (63) svolgeranno un ruolo di sostegno, 14 lavoreranno nella scuola per l'infanzia, 15 alle primarie, v11 nelle medie e 7 nelle superiori. Con queste cifre, la nostra provincia è terza in Lombardia per nuove assunzioni di docenti, dopo Milano (500 nomine in ruolo per il prossimo anno scolastico) e Brescia (138).

In Lombardia le nuove cattedre saranno in tutto 1.115, con una forte prevalenza di insegnanti di sostegno (524) e della scuola per l'infanzia (242).

Per quanto riguarda la scuola secondaria di primo e secondo grado, i più richiesti in terra orobica (5) sono gli insegnanti di lettere, storia ed educazione civica, geografia (classe A043).

I numeri delle assunzioni lasciano l'amaro in bocca a Loris Colombo, segretario provinciale del sindacato autonomo Snals: «Indubbiamente si è dato un segnale, ma è un segnale debole, con numeri molto bassi rispetto agli anni precedenti. La scelta poi di destinare il 50% delle nuove cattedre ad insegnanti di sostengo è segno di sensibilità, perchè si dà stabilità al personale che si occupa degli alunni più in difficoltà, ma purtroppo la stessa sensibilità il Ministero dell'Economia non l'ha avuta con i precari che da anni tirano avanti il carro della scuola».

«Non possiamo pensare - psoegue Colombo - che si cerchi di risparmiare dove invece bisognerebbe investire di più. Tutto questo non va nella direzione di maggiore qualità della scuola: è una scelta ragionieristica».
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA