Martedì 25 Agosto 2009

Tragedia della follia a Curnasco
Uccide la madre con 60 coltellate

È andato a trovare l'anziana madre, a Curnasco di Treviolo, e l'ha accoltellata con ben sessanta fendenti. Tragedia della follia nella Bergamasca: nel primo pomeriggio di martedì 25 agosto, intorno alle 15, G. B., 61 anni, residente in città, pregiudicato, già in un cura in un centro di igiene mentale, ha ucciso a coltellate la madre - Camilla Morelli, 83 anni - nella sua abitazione di via Bergamo 19.

Subito dopo ha chiamato i carabinieri, informandoli di quanto aveva compiuto. I militari, al loro arrivo, hanno trovato la donna agonizzante: l'anziana donna è spirata poco dopo il tempestivo arrivo dei soccorsi del personale del 118. Inutili tutti i tentativi di salvarla.

Il figlio, in stato di choc, è rimasto vicino al corpo della madre con gli abiti sporchi di sangue continuando a ripetere ai militari quanto aveva fatto. L'arma del delitto, ripulita dall'uomo nel lavandino di casa, è stata trovata sul tavolo della cucina: si tratta di un coltello di piccole dimensioni fabbricato artigianalmente.

Ancora non si conoscono le motivazioni del gesto dell'uomo: pare che i due non abbiano neppure litigato e che l'uomo abbia compiuto il tragico gesto dopo aver trascorso la giornata dalla madre, quasi certamente in preda a un raptus di follia.

Il 61enne è stato arrestato dai carabinieri del Comando provinciale con l'accusa di omicidio volontario: si trova ora nella caserma dei carabinieri di Curno, a disposizione del magistrato inquirente.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata