Martedì 15 Settembre 2009

Coltivava marijuana in un campo
Trentenne arrestato a Medolago

Coltivava piante di marijuana in un campo di proprietà del consorzio di bonifica, a Medolago. L'insolito agricoltore è stato però scoperto dai Carabinieri della stazione di Bergamo principale, che dopo una settimana di appostamento hanno individuato il gestore del vivaio illegale e lo hanno arrestato.

Trattasi di un trentenne di Medolago, che aveva impiantato in un campo in via adda otto piantine da cui ricavare lo stupefacente. I carabinieri di Bergamo hanno però saputo dell'esistenza delle piante e per sette giorni le hanno tenute d'occhio. Pazienza che è stata premiata: nel pomeriggio di lunedì 21 settembre, intorno alle 17, il giovane si è presentato al campo con un coetaneo classe 1980, che secondo gli agenti intendeva acquistare la droga.

I due sono stati fermati, e il «titolare» della coltivazione è stato tratto in arresto, In casa sua, i carabinieri hanno trovato anche un bilancino di precisione e un contenitore contenente resti di marijuana.

f.morandi

© riproduzione riservata