Attentato in Afghanistan
Uccisi sei militari italiani

Attentato in Afghanistan Uccisi sei militari italiani

È di 6 vittime e 4 feriti italiani il bilancio dell'attentato di giovedì mattina a Kabul contro i militari di Italfor. Lo ha confermato il ministro della Difesa Ignazio La Russa in un'informativa urgente al Senato, spiegando che i 4 feriti «secondo le prime informazioni non sono in imminente pericolo di vita». L'esplosione ha coinvolto due mezzi blindati Lince. Le vittime e i feriti appartengono al 186esimo Reggimento Folgore, ha detto La Russa.

I familiari delle sei vittime italiane sono state già avvisate. Secondo fonti della Difesa, le vittime sono il tenente Antonio Fortunato (classe 1974), originario di Lagonegro, in provincia di Potenza, il primo caporal maggiore Matteo Mureddu (1983) di Oristano, il primo caporal maggiore Davide Ricchiuto (1983) di Glarus (Svizzera), il sergente maggiore Roberto Valente (1982) di Napoli, il primo caporal maggiore Giandomenico Pistonami (1983) di Orvieto e Massimiliano Randino (1977) di Pagani, in provincia di Salerno.

Le prime notizie parlavano di almeno 10 vittime italiane. Lo aveva riferito la tv satellitare araba al Jazeera che parlava anche di «un elevato numero di vittime civili» afgane a causa dell'alto numero di persone presenti al momento della deflagrazione avvenuta in una zona «densamente frequentata» dai fedeli per l'imminente festa di Ramadan. Le ultime notizie sulle vittime civili parlano di 15 morti e di 60 feriti.

Secondo quanto era stato riferito da fonti militari italiane, e confermato da La Russa, le vittime appurate sono invece sei e due i mezzi militari che «si stavano trasferendo dell'aeroporto internazionale di Kabul al quartier generale di Isaf» colpiti nell'attentato subito rivendicato dal movimento dei talebani afgani.

Inviato sul posto, il giornalista di al Jazeera, aveva riferito di avere visto «tre veicoli italiani completamente distrutti» e un via vai di ambulanze che avevano portato all'ospedale «anche feriti italiani». L'attentato sarebbe stato compiuto «da un attentatore suicida» che era a bordo dell'autobomba, come riferisce al Jazeera. Informazioni aggiornate nella sezione «Dal mondo» in homepage

© RIPRODUZIONE RISERVATA