Martedì 06 Ottobre 2009

Nuova influenza, per difendersi
niente abbracci e strette di mani

Dopo i flaconi di gel disinfettante distribuiti nei palazzi della Commissione europea a Bruxelles, sono apparsi ora sui muri dell'edificio manifestini curati dalla direzione del personale dell'esecutivo comunitario, che invitano i dipendenti ad avere il minimo possibile di contatti fisici per prevenire il rischio di contagio della nuova influenza.

Questi piccoli poster oltre a contenere gli ormai comuni inviti a non uscire di casa se si è influenzati e a coprirsi la bocca con un fazzoletto «igienicamente conservato» se si tossisce o si starnutisce, suggerisce anche di «non abbracciarsi, non baciarsi e non darsi la mano» quando ci si incontra.

Le norme prudenziali diffuse dalla Commissione sono ovviamente le stesse da osservare in qualsiasi comunità, in questa situazione specifica poi il rischio di contagi potrebbe essere aumentato anche perchè i funzionari comunitari sono forse tra i più grandi viaggiatori europei, che sia per lavoro o per raggiungere periodicamente i loro paesi di origine. Alla Commissione inoltre giungono quotidianamente visitatori da ogni parte del mondo.

a.ceresoli

© riproduzione riservata