Aeroporto e parcheggi Linea dura contro gli abusivi
L’area ex Mabel a Grassobbio è al centro di un braccio di ferro tra Comune e gestori (Foto by Zanchi)

Aeroporto e parcheggi
Linea dura contro gli abusivi

Pugno duro delle amministrazioni comunali, e controlli serrati da parte dei vigili, contro i parcheggi non autorizzati nella zona dell’aeroporto.

Un fenomeno che, assicurano i primi cittadini dei territori più coinvolti (Grassobbio, Azzano e Zanica), in passato ha registrato dei picchi ma, a parte alcuni casi, per il 2015 la situazione sembra sotto controllo. Anche perché «tutti sanno che il territorio è monitorato».

Le situazioni più particolari si sono registrate a Grassobbio, dove di recente «sono state emesse due sanzioni a carico di ditte autorizzate – ha affermato il sindaco Ermenegildo Epis – perché c’erano più auto rispetto al consentito».

E c’è poi la questione di una azienda specifica, la Azzurro Park, che oltre all’area in regola «occupa spazi non autorizzati alla Mabel – ha aggiunto il sindaco – ed è stata fatta un’ordinanza di sgombero, perché un conto è presentare la domanda, un altro è avere già le autorizzazioni». Dalla Azzurro però ribattono: «Siamo una start-up, sono anni che cerchiamo di ottenere i permessi per usare l’area della Mabel per la quale paghiamo 70 mila euro annui di affitto, e ogni volta in Comune ci chiedono ulteriori documenti, vogliamo essere in regola ma questa burocrazia ci affossa»


Due pagine su L’Eco di Bergamo in edicola il 20 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA