Giovedì 31 Marzo 2011

Arriva il portalettere «telematico»
Col palmare rivoluziona il servizio

E' partito in questi giorni anche nella Bergamasca il «postino telematico», un progetto di Poste Italiane che dà maggiore qualità al sistema di recapito della corrispondenza.

Se n'è parlato nel faccia a faccia tra Federconsumatori e Poste italiane chiesto per parlare del (mal)funzionamento del servizio di consegna delle lettere, in particolare nell'Isola. A chiedere l'incontro è stata l'associazione dei consumatori, in seguito ai «numerosi reclami» ricevuti dai cittadini residenti nella zona. Le segnalazioni riguardano «un peggioramento del servizio postale a dicembre 2010 e nei primi mesi dell'anno in corso».

L'azienda pone però l'accento su alcune novità introdotte su Ponte e dintorni: «Oltre a una nuova struttura, ben attrezzata, abbiamo provveduto al rinnovo del parco mezzi aziendale (auto e moto) per i 50 portalettere che fanno capo a Ponte e introdotto il “postino telematico”». Ovvero portalettere muniti di palmare, con vari possibili utilizzi. In caso di assenza dei destinatari di raccomandate, per esempio, il postino può stampare un tagliando con tutte le informazioni necessarie, da lasciare nella cassetta dell'interessato. In futuro, questo strumento potrà essere impiegato anche per pagamenti a domicilio, dando vita a una sorta di «ufficio postale itinerante».

Leggi di più su L'Eco in edicola giovedì 31 marzo

a.ceresoli

© riproduzione riservata