Giovedì 31 Marzo 2011

E' di Bergamo la superpostina
Prima per servizi alla clientela

«Dimmi quando», «Aspettami», «Chiamami»: sono i servizi che Poste Italiane ha fatto decollare dallo scorso 2 novembre a Bergamo. I servizi rientrano nel nuovo piano di revisione dell'assetto logistico e del recapito sottoscritto nel luglio 2010 a livello nazionale. Oggi sono forniti ai clienti, dietro loro richiesta, servizi «su misura» e a domicilio per rispondere meglio alle esigenze di famiglie, imprese e professionisti. Proprio in virtù dell'entusiasmo con cui il nostro territorio ha accolto queste proposte, la portalettere bergamasca Emanuela Lamanna è stata di recente premiata per aver sottoscritto più servizi a valore aggiunto, ovvero innovativi, rispetto ai suoi colleghi e a quelli di tutte le altre province della Lombardia.

«Lavoro come portalettere da gennaio del 2010 – dice Emanuela Lamanna – e mi occupo del recapito nelle zone periferiche di Bergamo dalle 14 alle 20. All'inizio non è mancata una certa diffidenza, ma ora sono gli stessi clienti a chiamarmi per rinnovare i contratti. Direi che numericamente si equivalgono le aziende e i privati». Il servizio «Dimmi quando» consente a privati e imprese di concordare il giorno di ricevimento di raccomandate e assicurate. «Aspettami» è utile per le famiglie che partono e preferiscono non lasciare la posta nella buca delle lettere. Con «Chiamami» è possibile scegliere a che ora ricevere le raccomandate e le assicurate non recapitate dopo il primo tentativo di consegna per l'assenza del destinatario.

e.roncalli

© riproduzione riservata