Arriva la task force anti valanghe Guarda la mappa dei paesi a rischio
La «storica» valanga di Ludrigno sarà bloccata da un nuovo vallo

Arriva la task force anti valanghe
Guarda la mappa dei paesi a rischio

Una task force a sostegno degli enti locali per monitorare il rischio valanghe. Parte da Bergamo un progetto che fa scuola.

Mentre Ardesio prepara l’appalto del vallo per rendere inoffensiva la valanga storica di Ludrigno (102 offerte arrivate da tutta Italia per realizzare l’opera che proteggerà l’abitato) martedì 27 ottobre nella Sede territoriale della Regione (Ster) è stato firmato l’atto di rinascita del Nucleo tecnico operativo, che rimette in piedi il coordinamento tra Regione ed enti locali per monitorare il rischio valanghe.

Un rischio che interessa anche buona parte dell’arco prealpino delle Orobie bergamasche, in particolare comuni riportati in questa mappa, ricavata dal Piano di emergenza provinciale con i dati degli eventi valanghivi dal 1980 al 2010.

E il «caso» Bergamo ha già fatto storia: anche le province di Sondrio e di Brescia firmeranno un Protocollo d’intesa per l’istituzione di un coordinamento permanente in tema di valanghe.


Due pagine su L’Eco di Bergamo in edicola il 28 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA