Aspetta la ex sotto casa Le punta il coltello, arrestato

Aspetta la ex sotto casa
Le punta il coltello, arrestato

Dall’inizio dell’anno la perseguitava con minacce, pedinamenti, messaggi, telefonate. Qualche volta, durante i litigi più violenti, era anche arrivato a picchiarla.

Il culmine G. V., disoccupato di 36 anni di Trezzo d’Adda, lo ha raggiunto mercoledì sera quando ha aspettato la ex convivente sotto casa e l’ha minacciata con un coltello a serramanico davanti a numerosi passanti.

L’uomo è stato arrestato dai carabinieri di Vimercate e processato giovedì mattina 2 ottobre per direttissima: il giudice ha convalidato l’arresto e disposto i domiciliari. Tutto è successo nella serata di mercoledì in piazza Libertà a Trezzo d’Adda, dove si è trasferita temporaneamente la ex convivente, un’impiegata di 34 anni di Bergamo che lavora in un paese vicino. I due hanno avuto una relazione durata diversi anni, durante i quali hanno convissuto a Trezzo d’Adda.

Carabinieri di notte

Carabinieri di notte
(Foto by Foto d’archivio)

All’inizio del 2014 però l’impiegata ha troncato la storia e si è trasferita in un’altra abitazione nello stesso paese. Il disoccupato, che ha qualche precedente non specifico di parecchi anni fa, non ha preso bene la decisione della donna e ha cominciato a tempestarla di messaggi, seguirla, minacciarla ed è arrivato persino a picchiarla. Lei, però, non ha mai sporto denuncia fino all’episodio di mercoledì.

G. V. l’ha infatti aspettata sotto casa e non appena è arrivata ha cominciato a insultarla. Il litigio è subito degenerato e l’uomo ha estratto dalle tasche un coltello a serramanico, che ha puntato al petto dell’impiegata. Tutto davanti a numerosi passanti, rimasti sconvolti dalla scena che hanno chiamato i carabinieri.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 3 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA