Balzer, l’accordo è a un passo Codesa pronto a subentrare

Balzer, l’accordo è a un passo
Codesa pronto a subentrare

Air Chef e Codesa sono a un passo dalla firma del contratto. Il subentro potrebbe essere molto rapido, ma resta il nodo del contratto preliminare con i Menalli.

«Con Barghi abbiamo raggiunto un’intesa sulla parte commerciale» spiega Nicola Cittarella, amministratore delegato di Air Chef . Bocche cucite sulla cifra, ma pare che Balzer passerà di mano per circa 200 mila euro e che Air Chef abbia ridimensionato di molto le proprie pretese: «Il nostro obiettivo era salvare i posti di lavoro».

Balzer

Balzer
(Foto by Yuri Colleoni)

Dal lato Codesa Giovanni Barghi conferma: «Con Air Chef c’è l’accordo per rilevare marchio, attrezzature e arredi, a patto che venga garantito il posto di lavoro alla maggior parte del personale occupato. Ma c’è una questione da risolvere, ed è quella che riguarda il vincolo che lega l’Immobiliare Fiera alla famiglia Menalli, che ha siglato un contratto preliminare di affitto dei locali».

E pare essere questo l’ultimo nodo da sciogliere: «Fatta al 90%» rilancia Cittarella. «Trovino un punto d’incontro per sciogliere l’accordo con i Menalli» incalza Barghi. E l’obiettivo è quello di chiudere una volta per tutte le partita, per tenere chiuso Balzer solo 2-3 giorno per pulizia e riordino, così da tornare a tirare su la saracinesca il 18-19 novembre.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 30 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA