Bollette elettroniche con virus Attenti alla finta mail Telecom
Una finta bolletta arrivata via email

Bollette elettroniche con virus
Attenti alla finta mail Telecom

Nuova ondata di email infette: quella che sembra una bolletta telefonica nasconde in realtà un virus.

La truffa consiste nell’invio di email, apparentemente inviate da società come Telecom, Enel o Poste Italiane, contenenti link che una volta cliccati sono in grado di infettare irreversibilmente i pc della vittima.

In particolare si rischia di installare sul pc il malware noto come «Cryptolocker», un trojan comparso intorno alla fine del 2013 che infetta i sistemi Windows, criptando i dati della vittima e richiedendo un pagamento per la decriptazione. La somma spesso deve essere pagata in Bitcoin, una moneta virtuale che non viene controllata da alcuna autorità centrale, ma viene gestita autonomamente attraverso i siti di cambio.

Meglio non cliccare «alla cieca» sui link contenuti nelle email e, per qualsiasi dubbio, contattare direttamente le società telefonica o energetica per chiedere se sono state davvero loro a emettere la bolletta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA