Martedì 18 Marzo 2014

Boschi, Bergamo 6ª in Lombardia:

218 metri quadrati per cittadino

Il bosco di Casirate

Ogni cittadino lombardo che abita in un Comune urbano ha a disposizione 161 metri quadrati di bosco e, nello specifico, i bergamaschi ne hanno 218. È il dato principale che emerge dal progetto Emonfur Life +, un inventario voluto da Ersaf, Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste, dal Parco Nord Milano, da Regione Lombardia e dal ministero sloveno per l’Agricoltura e le foreste con l’obiettivo di conoscere e salvaguardare le foreste urbane per migliorare la qualità della vita e il clima delle nostre città.

Per quanto riguarda la nostra provincia, dei 244 Comuni il rapporto ne classifica 124 nell’area urbana, di cui 71 in pianura, 42 in collina e 11 in montagna, e 120 nell’area rurale. La terra orobica conta una superficie boscata in area urbana di 19.038,38 ettari, pari al 16,63% della superficie forestale provinciale: ogni abitante ha perciò a disposizione 218 metri quadrati di bosco e, grazie a questo dato, si classifica al sesto posto nella classifica delle province lombarde.

Le foreste urbane del nostro territorio sono principalmente castagneti (25%) e robinieti (20%). Tra le foreste urbane di recente realizzazione ci sono il bosco di Casirate, di 30 ettari di superficie nel comune di Casirate d’Adda, e il bosco di Renova Park nel comune bergamasco di Pontirolo Nuovo, un’area verde di circa 5 ettari compresa fra una discarica e una cava. Le province lombarde con maggior quantità di bosco per abitante sono Sondrio con 568 metri quadrati, Varese con 461 metri quadrati e Como con 366 metri quadrati. Seguono nell’ordine Lecco, Brescia e Bergamo, sesta.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo di martedì 18 marzo

© riproduzione riservata